• "Il governo del cambiamento fornisce una soluzione chiara, efficace con garanzie ambientali a un problema endemico dei socialisti"
• “C'è fine al limbo giuridico e al groviglio normativo; ai proprietari sarà consentito l'accesso a servizi quali elettricità e acqua; e contribuirà allo sviluppo territoriale dell'Andalusia”

Il portavoce parlamentare per lo sviluppo, le infrastrutture e la pianificazione territoriale del Partito popolare andaluso, Juan Bueno, ha indicato che "ripristinare la legalità degli edifici irregolari era un'urgente necessità in Andalusia, che finalmente deve affrontare un governo andaluso che dia una chiara, efficace e con rispetto ambientale garanzie a questo problema endemico dei socialisti”.

Bueno ha spiegato che "per anni i governi del PSOE hanno ostacolato lo sviluppo territoriale dell'Andalusia creando un vero groviglio normativo e burocratico che ha causato una crescita incontrollata come il problema degli alloggi fuori uso e altri come la lenta approvazione del PGOU dei comuni andalusi, che ha impiegato una media di nuovi anni per essere approvato”.

Per questo il parlamentare popolare ha apprezzato l'approvazione del decreto legge per l'adeguamento ambientale e territoriale degli edifici irregolari in Andalusia, con il quale "si pone fine al limbo giuridico creato dal PSOE e si dà una chiara risposta al proprietari colpiti, che ora potranno avere accesso ai servizi di base come acqua ed elettricità”.

Inoltre "questo disordine nella crescita che la nostra comunità ha subito per molti anni è controllato e le norme sono semplificate per migliorare lo sviluppo territoriale andaluso".

"L'Andalusia aveva bisogno di porre fine a un problema endemico del PSOE che si sono rifiutati di risolvere alla radice e che i governi socialisti hanno solo contribuito ad allargare con misure frammentarie e inefficaci come la LOUA, ecco perché capiamo che nella nostra terra un futuro Urbanistico e Diritto Territoriale come quello a cui sta già lavorando la Giunta”.

Nel frattempo, "l'urgenza di affrontare questo problema è ciò che ha portato alla creazione di un decreto legge provvisorio che sarà incluso, e quindi sarà abrogato, nella futura legge urbanistica e fondiaria, e questo dimostra che gli andalusi hanno ora in al loro governo autonomo ciò di cui hanno bisogno, una squadra che affronti davvero i problemi reali e dia risposte efficaci che mettano fine alle incertezze che i socialisti lasciano sempre ovunque vadano”.

Bueno ha anche valutato che "questo decreto legge non solo fornisce una soluzione al problema di queste irregolarità edilizie, ma è anche una garanzia per l'ambiente, poiché detta norma contempla il protezionismo ambientale".