● Loles López si rammarica che ci siano 6.000 residenti di Huelva in lista d'attesa e critica "il ritardo del governo socialista" nell'elaborazione dei dossier
● Annuncia un piano speciale per l'occupazione per le persone con disabilità come unica via per una "reale inclusione"
● Sostiene l'eliminazione delle barriere architettoniche e un aumento di "almeno" 25 milioni di euro in Early Care

Il segretario generale del PP andaluso e numero uno di Huelva in Parlamento, Loles López, ha optato questo giovedì per una "vera inclusione" delle persone con disabilità e ha espresso l'impegno del Partito popolare affinché l'elaborazione "completa" del La dipendenza deve essere effettuata entro un periodo "non superiore" a tre mesi.
López, in un incontro tenutosi ad Aspacehu con associazioni e gruppi che lavorano nel campo della disabilità, si è rammaricato che ci siano 6.000 residenti di Huelva in lista d'attesa all'Unità, criticando il "ritardo del governo socialista" nell'elaborazione delle pratiche.
Il segretario generale del PP andaluso ha evidenziato il "lodevole lavoro sociale" svolto dalle associazioni, che attualmente "coprono le richieste e le esigenze delle persone con disabilità che l'amministrazione andalusa non è in grado di soddisfare".
López ha spiegato che perché ci sia "una vera inclusione" deve essere messo in atto un Piano speciale per l'occupazione delle persone con disabilità che garantisca la loro "indipendenza economica e autonomia". Un piano che coinvolgerà sia la pubblica amministrazione che le aziende private. "Devi includere queste persone nel mercato del lavoro perché svolgono un lavoro essenziale".
In questo senso, ha ricordato che il tasso di disoccupazione delle persone con disabilità in Andalusia è dell'80%, uno dei più alti in Spagna, e che oltre il 65% dei contratti creati per le persone con disabilità erano temporanei. "L'Andalusia guida il lavoro temporaneo in Spagna di questo gruppo", ha assicurato.
All'interno di questo piano per l'occupazione, ha specificato che arbitreranno i meccanismi di controllo per garantire la quota di riserva del 2% a favore delle persone con disabilità nelle aziende andaluse con più di 50 lavoratori e che aumenteranno la riserva al 4% nelle offerte di lavoro. pubblico impiego per persone con disabilità intellettiva.
López, invece, ha affermato che il "prossimo governo che sarà presieduto da Juanma Moreno" metterà "fine" alle barriere architettoniche. “È necessario generare uguaglianza e opportunità a Huelva. Il PSOE è pieno di discorsi di uguaglianza e integrazione sociale, ma la verità è che oggi le barriere architettoniche continuano a significare discriminazione e disuguaglianza per le persone con disabilità”, ha affermato.
Ha anche detto che il Pp si impegnerà a realizzare una legge sull'assistenza precoce, che comporterà un aumento del budget di "almeno" 25 milioni, "un nuovo modello basato sul riconoscimento e il sostegno delle famiglie e sulla necessità di un intervento globale.
"Il PP si impegna a prendersi cura oltre i sei anni, coprendo la seconda infanzia e l'adolescenza", ha aggiunto.
Infine, ha avanzato che il PP andaluso promuoverà l'approvazione di una legge sull'inclusione educativa "per garantire i diritti degli studenti con bisogni educativi speciali".
"I più piccoli non possono dipendere dalla maggiore o minore sensibilità del Consiglio, che non fornisce le risorse necessarie, come monitori speciali o aule specifiche nei centri educativi". E ha concluso, “in Andalusia si continua a educare gli studenti con disabilità, distribuendoli a quei centri che hanno risorse. Il PP garantirà la libera scelta del centro alle persone con disabilità e alle loro famiglie, fornendo a tutti i centri sostenuti con fondi pubblici le risorse materiali e personali che rispondano ai loro bisogni e consentano loro di esercitare il diritto a un'istruzione inclusiva e normalizzata. .

A %d blogger come questo: