• I sostenitori popolari lamentano la "deviazione morale" implicita nel ricorso a fake news per attaccare un rivale politico
• "È particolarmente irresponsabile farlo in una questione di salute pubblica"
Il vice segretario generale del Partito popolare andaluso, Toni Martín, ha chiesto oggi al PSOE di chiarire "che rapporto ha con il sito di notizie false cronicasur.es” e ha lamentato la “deviazione morale” implicita nel ricorso a notizie false per attaccare un rivale politico.

Martín ha indicato che è "molto grave che il PSOE stia usando notizie false per attaccare il PP, ma sarebbe estremamente grave se, inoltre, avesse qualche relazione con quel falso mezzo, che non ha direzione, che non ha giornalisti, che non ha direzione postale, che non ha sede, che ha solo notizie false.

Inoltre, "è particolarmente irresponsabile farlo in una questione di salute pubblica, cercando di ottenere una fetta politica del più grande allarme sanitario degli ultimi anni, con tre morti".

Per questo ha sollecitato il portavoce parlamentare del PSOE, José Fiscal, a spiegare questi rapporti, poiché, "curiosamente, sia lui che un gruppo di deputati regionali socialisti andalusi, tra gli altri funzionari del partito, sono quelli che condividono la falsa notizia di cronicasur.essui loro social network.
"Abbiamo analizzato le interazioni delle notizie di questo falso mezzo sui social network e, curiosamente, sono i socialisti ad amplificare le fake news, per questo chiediamo spiegazioni urgenti alla Procura, che afferma di essere giornalista di formazione". Martín ha sottolineato.

Anche il vicesegretario generale dei popolari andalusi ha risposto al deputato socialista Antonio Ramírez de Arellano che "non si tratta di 'voci', come ha detto, ma direttamente di false notizie amplificate dal Psoe".

Per questo ha annunciato che la Ppa ha chiesto una rettifica alla testata e, sebbene non vi siano elencati casa editrice, direttore, giornalisti e sede, "confidiamo che la falsa notizia venga subito rettificata e ritirata altrimenti andremo in tribunale".

"Non lasceremo che il PSOE o chiunque altro inganni e siamo disposti ad andare fino in fondo per smascherare coloro che si celano dietro i falsi giornali in Andalusia", ha avvertito Toni Martín.