• Chiede a Díaz "di fare una proposta e di non mentire con promesse rispolverate di dieci, quindici o vent'anni fa, che una volta terminate le elezioni non saranno mantenute"
  • "Díaz sembra vergognarsi delle iniziali del partito di cui voleva essere segretario generale e i suoi compagni di partito le hanno detto che non la volevano"
  • Promette che il collegamento stradale tra Huelva e Cadice creerà una "sinergia di progresso, superando gli ostacoli per proteggere il gioiello della corona, che è Doñana"

Il presidente del PP andaluso e candidato alla presidenza della Junta de Andalucía, Juanma Moreno, ha affermato oggi a Huelva che "Díaz deve essere molto nervoso quando devono chiedere al suo vicino nemico Pedro Sánchez di dargli un cablogramma". Moreno ha così fatto riferimento alla "messa in scena di una lotteria milionaria per il Campo de Gibraltar" da parte del Consiglio dei ministri, che ha considerato "un nuovo utilizzo delle istituzioni di tutti a vantaggio del PSOE.

Il candidato popolare ha assicurato che gli investimenti nel Campo de Gibraltar "sono necessari ma non arriveranno nel modo che dice il Psoe perché sono piani che erano in corso e soprattutto non c'è specificità o calendario degli investimenti".

Pertanto, ha chiesto a Susana Díaz "di fare alcune proposte e di non mentire in campagna con promesse rispolverate di dieci, quindici o vent'anni fa, che una volta terminate le elezioni non si manterranno".

Moreno ha insistito sul fatto che "c'è molto nervosismo nel Psoe" e per questo "deve usare le istituzioni, la giunta e il governo spagnolo per fare false promesse". In questo nervosismo socialista ha inquadrato la decisione di Díaz di "far sparire dalla sua campagna l'acronimo di PSOE in modo che la cattiva gestione e la corruzione non vengano penalizzate". “Díaz -ha detto- sembra che si vergogni di alcune iniziali di cui voleva essere segretario generale e i suoi colleghi di partito le hanno detto che non la volevano. Né sembra essere orgogliosa della sua festa.

Juanma Moreno ha chiesto a Díaz "altre proposte e di smetterla di nascondersi". Ha sottolineato che "ha detto che è felice da 25 giorni, cosa di cui sono contento, e che non attacchiamo l'Andalusia". Ha sottolineato che "quando critichiamo la sua gestione, lei dice che stiamo insultando l'Andalusia, ma quando ci chiama cenere e magnaccia, non sta insultando". A suo avviso, si tratta dei "doppi standard del PSOE che dà le carte dei buoni andalusi come gli si addice".

Ha assicurato che "alcuni avranno una spiacevole sorpresa" il giorno delle elezioni, perché c'è "una marea di persone stufe del Psoe, con una cattiva gestione e un cattivo governo". Ha ricordato che in Andalusia "c'è sempre stato un voto nascosto" per il PP e ha predetto un "ottimo risultato" perché "ci sono molti andalusi che vogliono il cambiamento e stanno pensando di votare per l'unica opzione che rappresenta il cambiamento, che è il P.P.A."

TORNA A HUELVA LA MANCANZA DI AFFETTO DEL SOCIALISMO

Juanma Moreno ha sottolineato che il PPA ha "un impegno territoriale che il resto delle forze politiche non ha, con proposte concrete e tangibili con ogni provincia andalusa". Ha aggiunto che Huelva "è una delle province con più possibilità, a cui il PSOE ha posto dei limiti e il PPA intende restituire a Huelva la mancanza di affetto del socialismo".

Il popolare candidato ha espresso il suo impegno a collegare le province di Huelva e Cadice "per creare una sinergia di progresso" e ha assicurato che è possibile farlo "superando gli ostacoli per proteggere il gioiello nella corona che è Doñana". Inoltre, ha promesso di trasformare in realtà la "rivendicazione storica" ​​della A-483 divisa da Almonte a Matalascañas e dei collegamenti con le spiagge "per porre fine ai grandi ingorghi che ostacolano il turismo a Huelva".

Moreno ha affermato che Huelva è "l'epicentro della peggiore gestione sanitaria" e ha il peggior rapporto di letti medici e infermieristici per abitante. Ha evidenziato la "reazione della gente di Huelva per fermare la fusione ospedaliera che sarebbe stata letale per Huelva" e si è impegnato a "due ospedali completi, ben dotati di mezzi e professionisti, che proteggeremo in modo che non vadano in Portogallo o in altre comunità”.

Infine, ha indicato la sua intenzione di modificare il piano Corona Norte "in modo che gli irrigatori abbiano sicurezza giuridica e possano fare investimenti" e ha assicurato che gli agricoltori "vengono maltrattati e ignorati dall'amministrazione socialista, che non ha compreso l'importanza del settore agricolo a Huelva e in Andalusia”.