• Il presidente del PP andaluso afferma che Díaz "ha molta propaganda e manca di gestione" e gli rimprovera di non sapere come sfruttare le risorse per risolvere i problemi dell'Andalusia

• "Díaz è ferito dai 105 milioni di euro per salvare l'autostrada, ma i 741 milioni truffati nell'ERE non gli fanno male"

• Moreno denuncia che in Andalusia non c'è formazione pubblica in aeronautica perché la Giunta ha chiuso i centri stretto e canto e chiede che fine ha fatto l'aereo donato da Airbus alla Giunta per i tirocini studenteschi

Il presidente del PP andaluso, Juanma Moreno, ha rimproverato oggi alla presidente della giunta, Susana Díaz, di "non saper sfruttare le risorse per risolvere i problemi e migliorare la vita degli andalusi" e ha criticato che mentre Díaz afferma che "loro fanno male i 105 milioni di euro del salvataggio dell'autostrada, non fanno male i 741 milioni truffati in ERE.

"Il vero tributo che noi andalusi paghiamo è quello del suo mutuo con Chaves e Griñán", ha detto Moreno, che si è lamentato del fatto che Díaz "fa male solo ciò che pensa di poter usare politicamente per frodare".

Moreno ha interrogato questa mattina nella sessione di controllo il presidente della Giunta al Parlamento dell'Andalusia sull'efficienza nella gestione del governo andaluso, in cui le ha ricordato che da quando era presidente della Giunta ha avuto 160.000 milioni di bilancio proprio e Finanziamento diretto di 35.000 milioni da parte del Governo della Spagna attraverso meccanismi straordinari.

“Tanti soldi che avrebbero dovuto essere usati, ad esempio, per non stravolgere la sanità. Non può più parlare del 'gioiello della corona', perché lo ha rovinato", ha detto Moreno, il quale ha sottolineato che gli oltre 9.000 milioni di investimenti dai budget andalusi che Díaz ha smesso di eseguire dimostrano che "non sa come gestire i soldi degli andalusi.

“Quante cose potremmo fare con i soldi che anno dopo anno rimangono nel cassetto?”, ha aggiunto.

Juanma Moreno ha continuato dicendo che Díaz "ha molta propaganda e manca di gestione" e che "è sempre in prima linea per ottenere medaglie e nascosto per risolvere i problemi".

In questo senso, gli ha ricordato che nonostante l'importanza del settore aeronautico come generatore di ricchezza e occupazione di qualità, in Andalusia non esiste una formazione pubblica in aeronautica. “I giovani che vedono un futuro in questo settore e vogliono formarsi devono pagarlo o andare all'estero, e i due centri che hanno fornito formazione per l'occupazione in aeronautica a San Fernando e San José de la Rinconada sono oggi chiusi ermeticamente ”, ha ha sottolineato, chiedendogli “che fine ha fatto l'aereo donato da Airbus all'Ente per i tirocini studenteschi”.

"Dovresti essere imbarazzato dal fatto che noi andalusi perdiamo così tante opportunità perché non sei in grado di sfruttare le nostre capacità, il nostro talento e le nostre risorse", ha insistito.

Il presidente del PP andaluso ha affermato che questo atteggiamento ha fatto "perdere la legislatura" a Díaz: "La prima parte della legislatura è stata dedicata al pasticcio del PSOE, e questa fine della legislatura per difendere i due ex presidenti che sono in panchina”, lo ha rimproverato. Chiede inoltre di chiarire se il Collegio pagherà la difesa per gli elevati oneri addebitati nel caso ERE, e perché il Collegio abbia rinunciato a recuperare il denaro truffato.