• Il PPA chiede di mettere da parte le ideologie e di mettere il benessere degli andalusi sopra ogni altra cosa.
• “Noi governiamo per gli andalusi”, mentre con i governi socialisti “si tagliavano i diritti” e si faceva “quello che non si doveva fare con i fondi per l'occupazione”.
Il segretario generale del Partito popolare andaluso, Loles López, ha sostenuto che "sarà molto difficile non cambiare i bilanci" presentati oggi dal ministro delle Finanze al parlamento andaluso, che sono "i più sociali della storia" e il che "creerà occupazione".

López ha sottolineato che "i bilanci per il cambiamento sono i bilanci delle persone" e, per questo, ha chiesto al resto dei gruppi politici di "separare le ideologie e mettere il benessere degli andalusi sopra ogni altra cosa".

Il popolare ha sottolineato che "ci sono due modi molto diversi di governare", avvertendo che mentre "alcuni governano per se stessi, noi governiamo per gli andalusi".

Così ha difeso i conti del Governo del Cambiamento, con 5.000 milioni di euro per la creazione di posti di lavoro, contro le politiche dei precedenti esecutivi. "Oggi abbiamo visto come quattro ex alti funzionari del Psoe sono stati condannati per aver fatto con i fondi per l'occupazione ciò che non si diceva si facesse".

Allo stesso modo, ha anche assicurato che "mentre altri tagliano i diritti, noi assicuriamo quei diritti a tutti gli andalusi" con "la maggior parte dei budget sociali della storia" e più di 1.000 milioni di euro per le politiche sociali.