• Valorizza il "coraggio" del PP e dei suoi candidati nella difesa "in solitudine" dell'unità della Spagna, la lotta al terrorismo o le tradizioni • Sottolinea la "mancanza di maturità" di Vox nel votare contro l'iniziativa del PP per proteggere la corrida.

rpt

Il vice segretario generale del Partito popolare andaluso, Toni Martín, ha descritto oggi come "vergognoso" che "il PSOE firmi decreti con i filoterristi e poi contesti il ​​decreto per abbassare le tasse in Andalusia". In dichiarazioni ai media durante un atto di campagna elettorale insieme alla candidata numero 1 al Congresso di Siviglia, Teresa Jiménez Becerril, la vicesegretaria generale del PP andaluso ha sottolineato il "coraggio" che definisce il PP ei suoi candidati. In tal senso, ha sottolineato che "le cose vanno dimostrate e questo partito, da decenni, dimostra, da solo, di difendere temi come l'unità della Spagna, la lotta al terrorismo e di non ricevere lezioni da nessuno quando si tratta di difendere l'unità della Spagna e la sicurezza di noi che viviamo qui”. Così, ha affermato che "abbiamo vissuto nello stupore mentre un presidente ad interim del governo firma decreti con i terroristi dell'ETA e poi, in Andalusia, il PSOE contesta la firma di decreti per abbassare le tasse sugli andalusi". Per Martín, questo atteggiamento "è un vero peccato che definisce il PSOE di Sánchez e il PSOE di Susana Díaz". Di fronte a ciò, Martín ha sottolineato che "in Andalusia continueremo a rispettare il programma del governo di Juanma Moreno, il che significa abbassare le tasse per gli andalusi" e ha indicato che "ieri è stato un giorno molto importante perché la tassa sulle successioni e donazioni in Andalusia" , pur ricordando che "la massiccia riduzione delle tasse che Juanma Moreno aveva promesso in campagna elettorale è già in corso e comincia a diventare una realtà in una Comunità che fino ad ora era stata un vero inferno fiscale". Martín, allo stesso modo, ha insistito sul “coraggio” del PP “di difendere le nostre tradizioni e la nostra cultura, cosa che abbiamo fatto anche da soli”. Così, ha evidenziato l'iniziativa parlamentare del PP in difesa della corrida approvata ieri in Parlamento e che "ha raccolto i sentimenti del settore taurina, in quello che è il primo passo di quella futura legge per la tutela della corrida che sarà approvata dal Consiglio governo di Juanma scuro". Infine, Martín ha sottolineato che “purtroppo ieri siamo rimasti sorpresi nel vedere l'insolito evento che Vox, il partito che si riempie la bocca dicendo di difendere le tradizioni, ha votato contro questa iniziativa insieme a Podemos”. Per Martín, questo fatto dimostra la "mancanza di maturità" di un partito come Vox che "mette il suo immenso ego prima delle esigenze dei gruppi andalusi".