• "È molto importante mantenere la difesa degli interessi degli andalusi, ma la signora Díaz deve essere consapevole che per questo è necessario un grande accordo PP-PSOE"

• "Se i colleghi della signora Díaz non sono d'accordo con ciò che chiediamo al Parlamento dell'Andalusia, il Consiglio di politica fiscale e finanziaria non avrà senso"

• Il presidente del PP andaluso ha visitato la Fiera dell'agricoltura e dell'allevamento di Pozoblanco, dove ha annunciato il suo impegno a rivedere la legge Dehesa e alleviare gli oneri burocratici e fiscali per gli imprenditori

Il presidente del PP andaluso, Juanma Moreno, ha assicurato questo giovedì a Pozoblanco (Córdoba) che, dopo l'incontro di ieri, in cui il presidente Mariano Rajoy ha dimostrato ancora una volta la sua disponibilità a collaborare con la Junta de Andalucía, "ora è il PSOE che ha fare i compiti in modo da essere tutti d'accordo su un nuovo modello di finanziamento regionale”.
Juanma Moreno, che ha visitato oggi la XXVI Fiera Agroalimentare e la XVI Fiera Agroalimentare della Valle de los Pedroches a Pozoblanco, ha espresso la sua soddisfazione per l'incontro tra Rajoy e Díaz, e ha indicato che il presidente del Consiglio "deve abbandonare la strategia del confronto e passare ad un atteggiamento di collaborazione”.
L'incontro ha portato "due annunci importanti", ha detto Moreno, "uno dei quali l'imminente convocazione del Consiglio di politica fiscale e finanziaria per concordare un nuovo modello di finanziamento e, inoltre, un prossimo incontro tra il ministro e l'assessore allo Sviluppo promuovere progetti infrastrutturali”.
"Ma ora anche il Psoe deve fare i suoi compiti, e il suo compito è avere una posizione comune all'interno del Psoe sul modello di finanziamento e mostrare la sua disponibilità ad accettare di approvare la legge generale sul bilancio dello Stato", ha detto.
Il presidente del PP andaluso ha indicato che "è molto importante mantenere la difesa degli interessi degli andalusi, ma la signora Díaz deve essere consapevole che per questo è necessario un grande accordo PP-PSOE per consentire l'approvazione del Budget e finire una volta con un modello di finanziamento dannoso per l'Andalusia, che è l'ultimo fortino dell'eredità di Zapatero”.
Moreno ha assicurato che Díaz ha "l'incarico" di difendere la posizione approvata nel Parlamento andaluso, "ma deve difenderla non solo nel Consiglio di politica fiscale e finanziaria, ma anche in Ferraz, che lo espone direttamente a Pedro Sánchez" . "Se i colleghi della signora Díaz non sono d'accordo con ciò che chiediamo al Parlamento dell'Andalusia, il Consiglio di politica fiscale e finanziaria non avrà senso e non andrà avanti", ha affermato.
Juanma Moreno ha anche fatto riferimento all'importanza del settore agro-zootecnico di Cordovan nell'economia andalusa, un settore che, ha detto, "deve essere protetto e coccolato", per il quale ha promesso di "promuovere un controllo più rigoroso dell'etichettatura , revisione del Master Plan e della Legge Dehesa, alleggerimento degli oneri burocratici e fiscali per gli imprenditori, impegno alla collaborazione e maggiore dotazione nei bilanci del Consiglio”. "Ci sono comunità con meno peso nel loro bestiame e i cui governi mettono più soldi nei loro bilanci", ha detto.
L'agricoltore è, ha sottolineato, "un settore con un grande futuro e un potenziale che può evitare il problema dello spopolamento, soprattutto a Jaén e Córdoba, dove molti giovani che non vedono un futuro nelle loro città vanno in altre zone", e per promuoverlo Manca “meno burocrazia, meno tasse, eliminare l'imposta sulle successioni e sulle donazioni e più promozione del prodotto”.