• Assicura che quando sarà presidente della giunta porterà a termine i numerosi progetti che il governo del PSOE ha paralizzato a Malaga

• Il "nuovo governo" del PP nella Giunta rimuoverà gli ostacoli per finire il Terzo Ospedale, la Metropolitana, il porto a secco di Antequera o La Bajadilla a Marbella

• Mostra la sua "tristezza e imbarazzo" nel vedere due ex presidenti socialisti in panchina e avverte che non si arrenderà finché non saranno restituiti i soldi dell'ERE

Il presidente del PP andaluso, Juanma Moreno, ha promesso questo pomeriggio di rimuovere gli ostacoli affinché possano concludere gli oltre 200 progetti di iniziativa pubblica e privata che la Junta de Andalucía ha paralizzato nella provincia di Malaga, tra cui il Terzo Ospedale e metropolitana.

Inoltre, ha menzionato il porto a secco di Antequera, il porto di La Bajadilla a Marbella, la città aeroportuale di Alhaurín de la Torre o il porto turistico e il campo da golf di Nerja, progetti che riceveranno l'impulso necessario per diventare realtà quando, grazie al sostegno degli andalusi, raggiunge la Presidenza della Junta de Andalucía.

Moreno ha presieduto questo pomeriggio il consiglio di amministrazione provinciale del PP a Malaga, in cui è stato approvato il comitato di campagna per le elezioni comunali nella capitale di Malaga, il cui coordinatore sarà il portavoce comunale e assessore all'Economia e alle Finanze, Carlos Conde.

Nel suo intervento, Moreno ha assicurato che il Pp ha "tutto pronto" perché "sappiamo cosa fare e come realizzarlo". "L'Andalusia ha bisogno di un nuovo stile, di un nuovo governo, di nuovi modi", ha detto il presidente del Pp andaluso. "Quando governa il PP, le cose vanno meglio per la gente", ha sentenziato.

In questo senso, ha sottolineato che i Bilanci Generali dello Stato che il Governo del PP ha proposto per il 2018 stanziano 19.000 milioni di euro di finanziamento diretto per l'Andalusia, 3.500 milioni in più rispetto agli ultimi Bilanci socialisti del Jose Luis Rodriguez Zapatero, e contemplare il 28% in più di investimenti nella comunità.

"Tutti i pensionati di Málaga guadagneranno di più rispetto a quest'anno", ha evidenziato Moreno, il quale ha sottolineato che i 181.000 pensionati di Málaga che guadagnano meno di 860 euro al mese e le 13.250 persone che percepiscono la pensione di vedova saranno i più beneficiari.

Per questo ha chiesto al PSOE dell'Andalusia di "fermare le battaglie politiche e sostenere bilanci che fanno bene agli andalusi".

Moreno ha rivendicato il PP andaluso come la forza politica che attualmente gode del maggior sostegno da parte degli andalusi, avendo vinto nettamente in Andalusia nelle ultime elezioni tenutesi il 26 giugno 2016.

Il presidente del Pp andaluso ha evidenziato "la forza" del Pp di fronte alla mancanza di "rigore, indirizzo e progetto" di altri partiti che "quando governano o cogovernano, come nella Giunta, nulla migliora. "

Moreno ha anche mostrato la sua indignazione per il caso ERE. "Questa settimana, per me e per migliaia di andalusi, è stato triste e imbarazzante vedere due ex presidenti del consiglio seduti su una panchina accusati di una frode di 800 milioni di euro", ha lamentato il presidente del PP andaluso.

Infine, ha ribadito il suo più fermo "impegno e quello di tutto il partito" a non desistere dall'impegno "fino a quando i responsabili non restituiranno fino all'ultimo centesimo di euro defraudato", ha rimproverato al governo della Giunta di non essere già presente all'It induce Cittadini a rivendicare il merito dell'indagine politica dell'ERE, un compito che, ha detto, "solo il PP andaluso ha svolto".