· Il PPA presenta un'iniziativa al Parlamento per difendere l'unità della Spagna e chiedere l'immediata convocazione di elezioni generali

· Manifesta "una volontà permanente di accordo" e chiede all'opposizione di "affrontare i problemi degli andalusi con una visione alta"  

Il portavoce del PP al parlamento andaluso, José Antonio Nieto, ha invocato oggi "un parlamento vivo che risolva i problemi degli andalusi e rivendichi il ruolo dell'Andalusia in Spagna". In questo senso, ha annunciato che il PPA difenderà nella prossima sessione plenaria una proposta non legale affinché la Camera andalusa si pronunci in difesa dell'unità della Spagna e contro la sovranità nazionale, nonché per chiedere l'immediata convocazione del generale elezioni.

Nieto ha affermato che "il governo di Sánchez ha come obiettivo l'interesse personale del suo presidente al di sopra degli interessi del popolo spagnolo e l'Andalusia deve svolgere il suo ruolo corrispondente ed essere l'ancora dell'unità della Spagna".

Ha affermato che il parlamento andaluso deve "svolgere un ruolo fondamentale in questi tempi di politica liquida che è arrivata a ebollizione e sta per diventare gassosa".

Ha ricordato che i separatisti "hanno messo nel Bilancio Generale dello Stato il prezzo del disimpegno dalla Spagna e l'Andalusia deve fungere da diga di contenimento". Ha anche sottolineato che la società andalusa, insieme al resto degli spagnoli, ha dimostrato nella concentrazione di domenica scorsa che "non era disposta a restare a casa e ha impedito l'accordo di Sánchez con gli indipendentisti".

Nieto era convinto che il Parlamento dell'Andalusia "avrà più forza e importanza che mai" e ha sottolineato che "ci sarà un atteggiamento diverso con una volontà permanente di accordo". In questo senso, ha confidato che PSOE, Adelante Andalucía e Vox, come gruppi di opposizione, "comprendano il valore di questa volontà di concordare e affrontare i problemi degli andalusi con una visione alta".