• "Nonostante l'obbligo di legge, i governi socialisti hanno palesemente e gravemente mancato rispetto della convergenza, causando una crescita insufficiente dell'Andalusia"
• "Il governo di Juanma Moreno assume e rispetta, e ora l'Andalusia sta crescendo al di sopra della media nazionale ed è la comunità che crea il secondo maggior numero di posti di lavoro"

Il portavoce parlamentare del Partito popolare andaluso, José Antonio Nieto, ha sottolineato nella sessione plenaria del Parlamento che "i bilanci regionali del governo di Juanma Moreno saranno le fondamenta del cambio di tendenza in Andalusia per segnare l'inizio del vera convergenza della nostra terra".

Nieto, dopo aver spiegato l'obbligo statutario di rispettare il principio di convergenza dell'Andalusia con il resto del Paese e l'Unione Europea, ha messo in cattiva luce il fatto che i governi del Psoe "abbiano palesemente e gravemente mancato rispetto negli ultimi decenni".

Per questo "l'Andalusia non è cresciuta abbastanza e noi siamo rimasti indietro". In questo senso, ha spiegato come nel 1982 solo l'Estremadura fosse al di sotto della comunità andalusa, «37 anni dopo eravamo ancora penultimi in Spagna», situazione che si aggravò anche perché «la distanza era maggiore dalle comunità che crescevano di più». .

Il portavoce parlamentare ha evidenziato che, di fronte a questa situazione ereditata dai governi socialisti, ora il governo di Juanma Moreno "assume e rispetta fin dal primo giorno il principio di convergenza", motivo per cui "per la prima volta da decenni l'Andalusia è crescendo sopra la media spagnola”.

A questo proposito, ha evidenziato come la comunità andalusa "è la seconda nel nostro Paese a creare il maggior numero di posti di lavoro nell'ultimo anno con 32.400", anticipata solo dalla comunità di Madrid.

Per questo Nieto ha incoraggiato "a continuare a lavorare come sta facendo il governo di Juanma Moreno affinché l'Andalusia sia un esempio di leadership nella creazione di posti di lavoro e convergenza, cercando soluzioni e non scuse come hanno fatto i governi del PSOE".