• "Ogni consulente arriva con un piano sotto il braccio, ma le iniziative parziali sono cortine fumogene per coprire i cattivi risultati"
• "Il governo Díaz annulla l'introduzione della seconda lingua nella scuola primaria e volta le spalle agli studenti con bisogni educativi speciali"
marifran carazo

Marifran CarazoIl portavoce per l'Istruzione del PP andaluso, Marifrán Carazo, ha affermato oggi che alcune delle misure annunciate dal Ministero dell'Istruzione per l'Istruzione Primaria rappresentano un "ritorno" rispetto agli annunci precedenti e ha esortato ad affrontare il Patto Educativo nel quadro di il gruppo di lavoro approvato nel parlamento andaluso. "L'Andalusia - ha detto - ha bisogno di ripensare il proprio sistema educativo con una diagnosi globale dei problemi che sia realistica invece di mettere toppe con piani e slogan improvvisati".

Carazo ha quindi fatto riferimento al dibattito "Ripensare la Primaria", in cui ha apprezzato la partecipazione degli insegnanti ma che "non è una soluzione ai problemi se non c'è una riforma globale del sistema educativo andaluso".

Il popolare portavoce ha concluso che l'Andalusia ha bisogno di un patto educativo con la partecipazione di tutti perché iniziative parziali come "Ripensare la scuola primaria" sono "cortine fumogene per coprire gli scarsi risultati educativi che si traducono in un aumento dei tassi di abbandono". Ha aggiunto che "dobbiamo porre fine alla gestione improvvisata in cui ogni consigliere si presenta con un piano sotto il braccio senza valutare i risultati dei piani precedenti".

Ha sottolineato che il governo Díaz intende annullare l'introduzione della seconda lingua nella Primaria, il che dimostra che si trattava di "una misura di propaganda adottata alle spalle degli insegnanti e che sono stati implementati in modo maldestro".

Ha anche denunciato che il governo andaluso "volta di nuovo le spalle agli studenti con bisogni educativi speciali nonostante il fatto che gli insegnanti chiedano più risorse per occuparsi della diversità e realizzarne una vera". Ricorda che il PSOE ha bocciato la Legge sull'Inclusione Educativa presentata dal PPA e ha sottolineato che dovrebbe essere una priorità del Patto Educativo.

Carazo si è rammaricato del tempo perso dal governo Díaz per rafforzare le materie di Lingua e Matematica, dal momento che tutti gli indicatori nazionali e internazionali ci hanno collocato nelle ultime posizioni in queste materie per anni. Ha sottolineato che "dopo l'ultimo Rapporto Pisa, il PPA ha chiesto che questo rafforzamento convergesse con altre comunità che stanno avanzando più velocemente dell'Andalusia".