• "Pedro Sánchez è allarmato dalla caduta del PSOE in Andalusia e ha detto che non si gioca con le cose da mangiare"

• Il PP andaluso chiederà che il Ministro della Salute compaia davanti alla Deputazione Permanente del Parlamento per la presunta "tappa" di sua figlia nel Servizio Sanitario Andaluso

Il presidente del PP andaluso e candidato alla presidenza del consiglio, Juanma Moreno, questo pomeriggio ha accusato il Psoe di "usare le istituzioni a proprio vantaggio perché sono disperate". Moreno ha risposto all'annuncio del governo di intraprendere un piano globale nel Campo de Gibraltar, assicurando che "Pedro Sánchez è venuto in soccorso di Susana Díaz perché è allarmato dall'enorme calo del PSOE in Andalusia".

Juanma Moreno, che questo pomeriggio ha visitato Montilla, Priego e Puente Genil, ha assicurato che "quando ha problemi, il PSOE usa le istituzioni che appartengono a tutti a proprio vantaggio", e ha citato l'uso dei social network come esempio dei ministeri con messaggi elettorali. Ha sottolineato che, ora, "anche il PSOE federale è allarmato dall'enorme calo del socialismo ed è venuto in soccorso di Susana Díaz". "Pedro Sánchez ha detto che non si gioca con le cose da mangiare, e il Consiglio dei ministri ha annunciato un milionario per il Campo de Gibraltar in piena campagna elettorale", ha assicurato Juanma Moreno, che ha ricordato che "quando il Consiglio dei ministri riuniti in Andalusia, ha promesso aiuti per chi aveva perso tutto nelle alluvioni e non ha ancora ricevuto un euro”. "Signor Sánchez, pensa che ci crederemo?", ha chiesto Moreno, che ha sottolineato che dal PP andaluso "non gli permetteremo di usare le istituzioni di tutti a proprio vantaggio".

Juanma Moreno ha anche fatto riferimento alla presunta spina nell'amministrazione andalusa di una figlia del ministro della Salute, pubblicata oggi dai media, e ha annunciato che il PP andaluso chiederà la comparizione del ministro davanti alla Deputazione Permanente del Parlamento dell'Andalusia per offrire spiegazioni in merito.

Il candidato del PP andaluso ha accusato il PSOE di distinguere tra due tipi di andalusi, "quelli che hanno la tessera del PSOE e quelli che non ce l'hanno", e ha indicato che questo tipo di azione è "un segno della casa socialista".